LUCI IN SALA! – la raccolta fondi del Teatro Povero

Ridiamo luce al Teatrino della Compagnia di Monticchiello, la casa d’inverno del Teatro Povero, ricca di identità e bellezza, fino al 2 ottobre 2021.

VAI SUBITO ALLA RACCOLTA SU
www.eppela.com/luciinsala

Una campagna di raccolta fondi per restaurare e recuperare il Teatrino della Compagnia di Monticchiello, un piccolo scrigno che vede da decenni generazioni di attori e attrici della Val d’Orcia, impegnati a raccontare storie sepolte e spesso dimenticate; il filo rosso di un’identità contadina, mezzadrile, patrimonio di tutta Italia ma spesso disconosciuto. La campagna andrà avanti fino al 2 ottobre sul sito www.eppela.com/luciinsala. Ogni donazione privata verrà raddoppiata dall’impegno della Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

I luoghi hanno un’anima. E talvolta un’anima particolarmente rara, unica, preziosa. Così è per il glorioso Teatrino della Compagnia a Monticchiello; la casa d’inverno del Teatro Povero, ricca di identità e bellezza.
Figlio di una storia di resistenza, di marginalità, per oltre cinquant’anni ha portato alla ribalta la dignità del mondo contadino.
Il tempo passa anche per lui, però: i vecchi fari, dopo decenni, scricchiolano come ossa stanche; le stoffe della quintatura, del sipario, dei ‘cieli’ hanno dato quel che possono; le assi del palcoscenico flettono sotto il peso degli anni; l’antica graticcia chiede di riposare…
Tutto resiste, strenuamente, come ha sempre fatto: ma ogni cosa ha diritto a fare il suo tempo.

Cosa prevede il progetto?
Dare ancora futuro a questa piccola casa delle meraviglie, che per decenni ha aiutato generazioni di attrici e attori del ‘teatro comunità’ di Monticchiello a raccontare storie inedite e appassionanti, figlie di un’Italia interna, solo in apparenza subalterna, nascosta e marginale. E che per decenni ha offerto anche meraviglia e passione a quanti sono stati accolti nella sua platea, come spettatori.
Una casa della comunità, dove hanno anche preso forma incontri con esperienze lontane, dalle Valli d’Angrogna, ai teatri rurali di Francia; dove si è accesa per anni la magia del cinema, le assemblee per le genti della Val d’Orcia, i momenti più intimi del Natale e delle feste di paese; dove hanno risuonato le musiche di più parti del mondo, dal Brasile a Cuba; dove si sono presentati libri, discusso sui temi più caldi e scottanti, ricordato amici scomparsi, costruito assieme un senso condiviso del vivere.

Il nostro teatrino ha bisogno di una mano… E ogni donazione varrà doppio, perché se riusciamo a raggiungere l’obiettivo, la Fondazione Monte dei Paschi si è impegnata a raddoppiare il risultato.

COSA VOGLIAMO FARE (in breve)

Per poter godere ancora insieme di questo piccolo scrigno delle meraviglie abbiamo bisogno di:
1. nuove luci a risparmio energetico;
2. di nuovi impianti audio e video
3. della manutenzione e del restauro del palco e degli stucchi;
4. della sostituzione del sipario e delle parti in stoffa…

Ogni piccola donazione è importante, perché è l’unione che fa la forza… E per ogni donazione, una ricompensa per il donatore: tutti i dettagli li troverete nel sito della campagna: eppela.com/luciinsala … Insieme, ce la faremo!

Da soli non possiamo farcela

Per salvare questo scrigno valdorciano abbiamo bisogno dell’aiuto di quanti, in tanti anni, ci hanno accompagnato con il loro affetto, hanno assistito ai nostri spettacoli, si sono commossi, arrabbiati, incantati assieme a noi per quelle storie, per quelle voci, per quei racconti che sono, in fondo, anima comune di tante e tanti.
Prima degli spettacoli si è soliti dire: “Buio in sala!”. Ora noi abbiamo bisogno di riportare luce… “Luci in sala!”, dunque, per continuare a vivere assieme il teatro.

Come donare?
Sostenere “Luci in Sala” è semplicissimo!
Iscriviti a Eppela cliccando su Login in alto a destra ed inserisci i tuoi dati.
Se sei già iscritto, accedi con la tua email e password.
Supporta il nostro progetto selezionando una ricompensa fra quelle proposte.
Per donare su Eppela avrai bisogno di una carta (Postepay, Visa Mastercard o American Express) oppure, per donazioni pari o superiori ai 25€, potrai donare tramite bonifico (l’IBAN non è quello dell’associazione ma Eppela ci trasferirà l’importo quando la campagna andrà a successo).
Alla scadenza della campagna, in caso di successo la tua offerta verrà indirizzata, insieme ai tuoi dati, ai responsabili del progetto. Nei giorni successivi sarai contattato per concordare le modalità di ricezione della tua ricompensa.
Invece, in caso di mancato successo della campagna la tua offerta verrà ri-accreditata sulla carta da te utilizzata o sul tuo conto entro 5-10 giorni lavorativi dalla scadenza della campagna.

In alternativa potrai sostenere il progetto con un bonifico diretto a :
ASSOCIAZIONE CULTURALE TEPOTRATOS
Monte dei Paschi di Siena – Filiale di Pienza
IT90-K010-3071-9300-0000-0525-575
Causale “Luci in sala”

Potrebbe interessarti

6 aprile 1944

6 aprile 1944. Una formazione partigiana di stanza a Monticchiello, circa settanta giovani combattenti,...