Taverna di Bronzone

Fin dalla sua prima rappresentazione in piazza, nell’estate del 1967, il Teatro Povero di Monticchiello aprì un ristorante temporaneo in cui accogliere a cena il suo pubblico. Si decise così di aprire la Taverna di Bronzone: Bronzone era un personaggio comico del primo spettacolo estivo, L’eroina di Monticchiello.

Il carattere del personaggio dette anche lo spirito alla sua Taverna: Bronzone è un uomo del popolo, di modi decisi e valori solidi; allo stesso modo, i piatti della sua Taverna sarebbero stati popolari e schietti, conservando la solida fierezza della cucina tradizionale della Val d’Orcia.
Con orgoglio si iniziò dunque a portare in tavola la pasta fatta a mano più caratteristica di queste terre: i pici. Ragù, aglione (la salsa insaporita con il leggero aroma di questa tipica piana locale), cacio e pepe… Ma ovviamente anche la trippa alla valdorciana, il coniglio alla cacciatora, la pappa al pomodoro, la minestra di ceci e molto altro, tutto cucinato secondo le ricette tradizionali e con prodotti selezionati del territorio.

La Taverna, ospitata nella suggestiva cripta affacciata sulla piazza centrale del borgo, è gestita direttamente dal Teatro Povero, che ne cura l’apertura a pranzo e cena in occasione di ponti, festività e durante il periodo in cui va in scena lo spettacolo estivo.
La Taverna può anche essere affittata per eventi: matrimoni, battesimi, feste… Ed è sempre lieta di accogliere chi passa da queste parti, in cerca di un buon posto dove fermarsi a mangiare e dove bere uno schietto bicchiere di vino.

Scarica il menù